Bonus sociale energia, confermato nel 2018 per le famiglie disagiate e numerose

Bonus sociale energia, confermato nel 2018 per le famiglie disagiate e numerose
Bonus sociale energia, confermato nel 2018 per le famiglie disagiate e numerose

Il bonus sociale energia, che è rappresentato dai bonus elettrico e dal bonus gas, è stato confermato anche per il 2018 a favore delle famiglie numerose e disagiate. A ricordarlo, attraverso il proprio sito Internet, è l’Associazione dei Consumatori Adoc nel fornire tutte le informazioni utili finalizzate all’accesso alla misura, da chi ne ha diritto a come si presenta la domanda, e passando per i documenti che servono e per l’importo riconosciuto.

Quanto vale il bonus elettrico?

Nel rispetto dei requisiti di accesso alla misura agevolativa per le famiglie, il bonus elettrico con accredito direttamente sulla bolletta della luce, e quindi sotto forma di sconto, ha un valore che varia in ragione del numero dei componenti della famiglia.

Per il 2018 l’ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, già Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas ed il Servizio Idrico, ha fissato i seguenti importi: 71 euro annui per le famiglie da 1 a 2 componenti, 90 euro da 3 a 4 componenti, e 153 euro annui di bonus sociale elettrico per le famiglie numerose, ovverosia per quelle con un numero di componenti superiore a 4.

Quanto vale il bonus elettrico per disagio fisico?

Quello sopra descritto è il bonus elettrico richiesto per disagio economico, mentre l’agevolazione per disagio fisico è strutturata in tre livelli ed in base ai seguenti fattori: la potenza contrattuale della fornitura di energia elettrica, le caratteristiche delle apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate, ed il loro tempo medio giornaliero di utilizzo.

In base a questi fattori, in prima fascia (fascia minima) il bonus elettrico per disagio fisico nel 2017, aspettando gli aggiornamenti dell’Autorità per l’anno in corso, variava da un minimo di 173 euro ad un massimo di 407 euro, da 286 a 515 euro in fascia media, e da 414 a 623 euro l’anno in fascia massima.