Tariffe Wind roaming estero, extra-costi addio con due mesi di anticipo

Tariffe Wind roaming estero, extra-costi addio con due mesi di anticipo
Tariffe Wind roaming estero, extra-costi addio con due mesi di anticipo

Tra pochi giorni per i clienti Wind le tariffe che saranno applicate all’estero coincideranno con quelle nazionali senza l’applicazione degli extra-costi sinora previsti quando vengono effettuate con lo smartphone le chiamate al di fuori dei confini nazionali. La Wind, con quasi due mesi di anticipo rispetto alle disposizioni dell’Unione Europea in materia di roaming, taglierà infatti gli extra-costi a partire dal prossimo 24 aprile del 2017.

La società mette inoltre in evidenza come la Wind sia la prima azienda di telecomunicazioni a prendere in Italia tale decisione, uniformandosi in largo anticipo a quelle che sono le disposizioni Ue che entreranno in vigore a partire dal prossimo mese di giugno del 2017 per i clienti mobili italiani in viaggio per l’Europa.

La società di telecomunicazioni con una nota ha anche ricordato che i clienti per il futuro potranno avvantaggiarsi degli investimenti che sono stati già pianificati dalla società Wind Tre che in Italia è il più grande operatore di telefonia mobile. Gli investimenti nel digitale, in particolare, sono finalizzati all’introduzione di servizi che saranno sempre più affidabili e sempre più veloci contribuendo così alla digitalizzazione del Paese.

Sull’azzeramento dei costi di roaming in largo anticipo, intanto, il Chief Consumer & Digital Officer di Wind Tre, Michiel J. Van Eldik, ha messo in risalto, tra l’altro, come dal prossimo 24 aprile del 2017 i clienti residenti in Italia, all’estero, senza ulteriori costi aggiuntivi, potranno telefonare e scrivere messaggi, usare le mappe, caricare foto sui social media e controllare le e-mail. Al riguardo ricordiamo che l’addio definitivo al roaming telefonico è stato disposto dall’Unione Europea a partire dalla data del prossimo 15 giugno del 2017.