Pil Istat 2017, ecco le stime preliminari del terzo trimestre

Pil Istat 2017, ecco le stime preliminari del terzo trimestre
Pil Istat 2017, ecco le stime preliminari del terzo trimestre

In Italia il Prodotto Interno Lordo (PIL), nel terzo trimestre del corrente anno, ha fatto registrare un aumento dello 0,5% rispetto al precedente trimestre, ed un robusto +1,8% rispetto al terzo trimestre del 2016. A rilevare questa crescita è stato l’Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) in accordo con il Rapporto ‘Stima preliminare del Pil’ del III trimestre 2017 che, rispetto al Q2 2017, ha avuto tre giornate lavorative in più, mentre ha avuto una giornata lavorativa in meno rispetto al terzo trimestre dello scorso anno.

La variazione positiva del PIL è la risultante dell’aumento del valore aggiunto nei settori dell’industria e dei servizi, mentre l’Istat ha rilevato un calo del valore aggiunto nel settore agricolo. Al lordo delle scorte, inoltre, alla crescita del prodotto interno lordo, dal lato della domanda, ha contribuito la componente nazionale e quella estera con le esportazioni al netto delle importazioni. In virtù dei dati preliminari comunicati dall’Istat, per il 2017 la variazione acquisita per il PIL è pari a +1,5%.

Oltre ai dati sul PIL, sempre nella giornata di ieri, martedì 14 novembre del 2017, l’Istat ha rilasciato pure i dati sui prezzi al consumo che, nello scorso mese di ottobre, hanno fatto registrare un aumento dell’1% su base annua, ed un -0,2% rispetto al mese precedente. I dati sul NIC, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività, calcolato al lordo dei tabacchi, risultano essere in linea con le stime preliminari rilasciate dall’Istat due settimane fa. Inoltre, al netto degli alimentari freschi e dei beni energetici, viene confermata la discesa della cosiddetta inflazione di fondo che ad ottobre 2017, rispetto al +0,7% del mese precedente, si è attestata in aumento dello 0,5%.