Pensione Inps sotto mille euro per 5,8 milioni di italiani, non si arriva alla fine del mese

Andare in pensione nel 2018, scatta parità uomini e donne nel settore privato
Andare in pensione nel 2018, scatta parità uomini e donne nel settore privato

In Italia ci sono 5,8 milioni di pensionati che dall’Inps prendono meno di mille euro al mese. Trattasi, su un totale di 15,5 milioni di pensionati in Italia, di una percentuale pari al 37.5%. Sono questi i dati emersi dal Rapporto annuale dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale che stanno ad indicare come quasi quattro pensionati su dieci percepiscano mensilmente somme che non sono sufficienti per vivere degnamente.

Rispetto ad una percentuale pari al 38% nel 2015, per chi prende meno di 1.000 euro al mese di pensione c’è stato quindi un calo di mezzo punto che però è ovviamente insufficiente. E questo anche perché tra uomini e donne pensionati c’è un allarmante gap di genere. Se la percentuale degli uomini che prende meno di 1.000 euro al mese di pensione è pari al 27,1%, per le donne la percentuale schizza infatti al 46,8% corrispondenti a 3,8 milioni di pensionate. E se in tantissimi con 1.000 euro oggettivamente non arrivano a fine mese, ci sono 1,06 milioni di pensionati Inps che prendono un assegno superiore ai 3.000 euro al mese.

Per la maggioranza dei pensionati italiani, quindi, le pensioni percepite dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, se non da fame, non sono comunque per nulla allineate a quello che è il reale costo della vita. Ma per la previdenza statale italiana ci sarà anche un altro problema da affrontare oggi e per il quale si pagherà il conto tra 20-30 anni, quello di assicurare ai giovani di oggi una pensione, e questo non sarà facile considerando che a fine ciclo lavorativo i lavoratori di oggi si ritroveranno con tanti ‘buchi’ contribuitivi a causa dei tanti anni di precariato.