Dividendo 2017 Intesa Sanpaolo, distribuzione cash per azioni ordinarie e di risparmio

Dividendo 2017 Intesa Sanpaolo, distribuzione cash per azioni ordinarie e di risparmio
Dividendo 2017 Intesa Sanpaolo, distribuzione cash per azioni ordinarie e di risparmio

Via libera, da parte del Consiglio di Amministrazione del Gruppo bancario italiano Intesa Sanpaolo, alla distribuzione cash del dividendo per le azioni ordinarie e per quelle di risparmio che sono quotate e negoziate in Borsa a Piazza Affari. A deliberarlo è stato il CdA in concomitanza con l’approvazione del bilancio consolidato e del progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre del 2016 che è avvenuto in data odierna, martedì 21 febbraio del 2017.

Dividendo 2017 Intesa Sanpaolo, ecco l’importo delle cedole per azioni ordinarie e di risparmio

Al lordo delle ritenute di legge, la cedola unitaria 2017 per ciascuna delle numero 15.859.786.585 azioni ordinarie Intesa Sanpaolo è pari a 17,8 centesimi di euro. Mentre per le numero 932.490.561 azioni di risparmio di Intesa Sanpaolo, sempre al lordo delle ritenute di legge, la cedola 2017 unitaria è pari a 18,9 centesimi di euro previa approvazione da parte dell’Assemblea ordinaria dei Soci che è fissata per il prossimo 27 aprile del 2017.

Distribuzione cash del dividendo 2017 Intesa Sanpaolo, tutte le date

La distribuzione cash del dividendo 2017 per le azioni ordinarie e di risparmio Intesa Sanpaolo, previa approvazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti, come sopra detto,  è fissata per la data del 24 maggio con lo stacco delle cedole il 22 maggio ed il record date il 23 maggio del 2017.

Intesa Sanpaolo, approvato il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre del 2016

Nell’odierno Consiglio di Amministrazione, come sopra accennato, è stato pure approvato il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre del 2016 con l’anno fiscale che per il Gruppo bancario italiano Intesa Sanpaolo S.p.A. si chiude per la Capogruppo con risultato netto pari a 1,76 miliardi di euro, ed a 3,11 miliardi di euro a livello consolidato rispetto ai 2,73 miliardi di euro di risultato netto consolidato al 31 dicembre del 2015.