Dichiarazione Iva annuale 2017, scadenze e platea contribuenti interessati ed esonerati

Scadenza dichiarazione dei redditi 2017 precompilata, le date da luglio a ottobre
Scadenza dichiarazione dei redditi 2017 precompilata, le date da luglio a ottobre

Scade martedì prossimo, 28 febbraio del 2017, l’appuntamento con la presentazione/trasmissione, attraverso i canali telematici del Fisco, della dichiarazione annuale Iva. A ricordarlo è FiscoOggi, il Quotidiano telematico dell’Agenzia delle Entrate, nel precisare che per la trasmissione della dichiarazione Iva 2017 annuale occorre accedere con le credenziali ai servizi telematici Fisconline o Entratel.

Dichiarazione Iva annuale 2017 sganciata dalla dichiarazione dei redditi

Proprio in concomitanza con la scadenza di febbraio del 2017, per la dichiarazione Iva annuale entra in vigore un’importante novità che è rappresentata dal fatto che l’invio è indipendente, ovverosia sganciato dalla dichiarazione dei redditi. Per la dichiarazione Iva annuale scatta quindi la trasmissione in forma autonoma con le scadenze di invio che, dal 2018, saranno quelle tra l’1 febbraio ed il 30 aprile estremi inclusi.

Confermata la platea degli interessati e dei contribuenti esonerati

Sono chiamati a presentare la dichiarazione annuale Iva i contribuenti che, titolari di partita Iva, esercitano attività d’impresa, attività artistiche o professionali. Ed il tutto fermo restando che, a fronte delle novità sopra descritte, non cambia la platea degli interessati e dei contribuenti esonerati.

Versamento Iva entro la data del 16 marzo del 2017

La dichiarazione annuale Iva può essere presentata, con i canali telematici Fisconline o Entratel, in proprio oppure avvalendosi dell’assistenza di un intermediario abilitato. In quest’ultimo caso è il contribuente chiamato a verificare che il professionista abbia trasmesso la dichiarazione annuale Iva al fine di evitare il rischio di incorrere nella violazione di omessa dichiarazione. Al riguardo l’Agenzia delle Entrate fa presente che, dopo la corretta trasmissione della dichiarazione, sarà rilasciata sempre per via telematica l’apposita ricevuta attestante l’avvenuta presentazione. A fronte della presentazione della dichiarazione, il versamento dell’imposta, ovverosia dell’Iva, dovrà essere effettuato entro la data del 16 marzo del 2017.