Dati Istat 2017, fiducia dei consumatori e delle imprese peggiora a maggio

Dati Istat 2017, fiducia dei consumatori e delle imprese in aumento a giugno
Dati Istat 2017, fiducia dei consumatori e delle imprese in aumento a giugno

Semaforo rosso nel corrente mese di maggio del 2017 per la fiducia dei consumatori e delle imprese rilevata dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat). L’indice composito che misura il clima di fiducia delle imprese, infatti, è sceso da 106,8 al valore di 106,2, così come l’indice che misura il clima di fiducia dei consumatori è sceso di ben due punti passando da 107,4 a 105,4.

Secondo il Codacons il calo dell’indice di fiducia dei consumatori era largamente atteso a causa dell’aumento dei prezzi al dettaglio che è stato registrato in Italia negli ultimi due mesi. In merito per Carlo Rienzi, che è il Presidente dell’Associazione dei Consumatori e degli Utenti, con l’inflazione all’1,9% la stangata a carico delle famiglie, a parità di consumi, si attesta mediamente a ben +570 euro su base annua.

Anche la Federconsumatori non è sorpresa dei dati Istat del mese di maggio del 2017 considerando che ancora tante, troppe famiglie versano in condizioni economiche drammatiche. Secondo l’Associazione per uscire da questa situazione è necessario rilanciare l’occupazione ed il potere d’acquisto dei consumatori.

In effetti, considerando le componenti della fiducia dei consumatori del mese di maggio del 2017, l’Istat ha rilevato per l’indice un calo su tutta la linea, dal clima personale a quello economico e passando per il clima corrente e per quello futuro. Inoltre, per quel che riguarda il giudizio dei consumatori sull’Italia, a maggio 2017 sono aumentate le aspettative sulla disoccupazione, mentre sono rimasti stabili i giudizi riguardanti la situazione economica.

Misto è invece l’andamento a maggio 2017 delle componenti relative alla fiducia delle imprese che, nello specifico, cresce nel commercio al dettaglio, rimane stabile nel settore delle costruzioni mentre, rileva altresì l’Istituto Nazionale di Statistica, scende nel settore dei servizi ed in quello manifatturiero.