Dati annuali Istat sui prezzi al consumo: addio nel 2017 alla deflazione

Dati annuali Istat sui prezzi al consumo: addio nel 2017 alla deflazione
Dati annuali Istat sui prezzi al consumo: addio nel 2017 alla deflazione

L’Istituto Nazionale di Statistica ha rilasciato nella giornata di ieri i dati relativi ai prezzi al consumo. Trattasi, nello specifico, dei dati provvisori mentre quelli definitivi saranno diffusi il 16 gennaio del 2018. Già da ora è comunque possibile tracciare un bilancio visto che, se i dati preliminari saranno confermati, l’inflazione 2017 in Italia è aumentata dall’1,2% dopo che nell’anno precedente, invece, lo scenario era stato invece leggermente deflattivo con un -0,1%.

Indice dei prezzi al consumo dicembre 2017, +0,9% su base annua

Nel dettaglio, l’Istat in base ai dati provvisori ha reso noto che a dicembre 2017, al lordo dei tabacchi, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività ha fatto registrare un rialzo dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2016, ed un aumento dello 0,4% rispetto a novembre 2017.

Al netto delle componenti più volatili, che sono rappresentate dagli alimentari freschi e dai beni energetici, nel 2017 in Italia la cosiddetta inflazione di fondo è aumentata anno su anno dello 0,7%, ovverosia un po’ di più rispetto al +0,5% rilevato dall’Istat nel 2016.

Inflazione 2017, Federconsumatori: crescita dei prezzi insostenibile per le famiglie

Secondo la Federconsumatori, nel commentare i dati Istat 2017 sull’inflazione, il ritmo di crescita dei prezzi non è sostenibile per le famiglie, ragion per cui, al fine di evitare ulteriori aumenti, sono necessari ed urgenti controlli capillari al fine di bloccare sul nascere ogni tentativo di speculazione a partire dal settore che è legato ai carburanti.

Inoltre, considerando che i prezzi dei prodotti a più alta frequenza d’acquisto nel 2017 sono aumentati dell’1,5%, questo significa, in base alle rilevazioni dell’Associazione dei Consumatori, che l’impatto negativo sul carrello della spesa delle famiglie italiane è di +267,3 euro medi annui.