Cambio euro-dollaro: il cross stretto nella morsa, tra Draghi e Trump

Cambio euro-dollaro, il cross stretto nella morsa, tra Draghi e Trump
Cambio euro-dollaro, il cross stretto nella morsa, tra Draghi e Trump

E’ in arrivo una due giorni importante sul mercato Forex per il cambio euro dollaro. E questo perché domani, giovedì 19 gennaio del 2017, la Bce prima si esprimerà sul costo del denaro, e dopo ci sarà il tanto atteso discorso di Mario Draghi dopo che nella precedente riunione della Banca centrale europea, anche se in misura ridotta, aveva annunciato il prolungamento delle misure non convenzionali fino alla fine del corrente anno. Dopodiché per l’euro dollaro potrebbe arrivare qualche scossone nella giornata di venerdì 20 gennaio del 2017 quando il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump si insedierà alla Casa Bianca al posto di Barack Obama.

Attualmente il cambio euro dollaro staziona in area 1,068, con la conseguenza che nelle prossime 24 ore sarà possibile rilevare se il cross sarà capace di rompere con forza l’area 1,0700 anche in scia alla possibilità che nei prossimi mesi la Bce sul costo del denaro cambi rotta. Non a caso le banche tedesche premono per un piccolo rialzo dei tassi, ma per il momento lo scenario più probabile, invece, sembra essere quello di una politica accomodante sui tassi di interesse, da parte della Bce, fino al 2018.

Per quel che riguarda l’insediamento di Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti giurerà quando in Italia saranno le ore 18 di venerdì 20 gennaio del 2017. Dopodiché seguirà il suo discorso inaugurale, che è chiaramente molto atteso, e la chiusura della cerimonia con a seguire il pranzo, offerto dal Congresso al Campidoglio, in presenza anche del vicepresidente Pence. Ma a Washington le celebrazioni per l’insediamento di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti inizieranno già il giorno prima con tutta una serie di eventi, tra cui un concerto che sarà trasmesso in diretta tv nazionale. Giovedì sera poi Donald Trump dovrebbe passare la notte alla Blair House che è la residenza degli ospiti presidenziali di fronte alla Casa Bianca.