Banca online con pc e smartphone, le nuove tendenze digitali dei clienti

Banca online con pc e smartphone, le nuove tendenze digitali dei clienti
Banca online con pc e smartphone, le nuove tendenze digitali dei clienti

In Italia oltre la metà della clientela bancaria, per la precisione il 56%, entra in banca utilizzando il mobile banking e/o l’Internet da postazione fissa. Trattasi, nello specifico, di oltre 16 milioni di clienti bancari che sfruttano l’accesso alla banca online con il personal computer oppure in mobilità al fine di fruire dei servizi. Questo è quanto emerso, tra l’altro, dall’ultima indagine che, nel corso del convegno Dimensione Cliente 2017, è stata realizzata da ABI-GfK nell’individuare quelle che sono in Italia, in materia di servizi bancari, le nuove tendenze del social banking.

Banca online con smartphone per 7 milioni di persone

Per entrare in banca, attraverso i canali diversi dalla filiale, spicca l’ascesa dell’uso dello smartphone visto che ad usarlo in Italia sono attualmente ben 7 milioni di persone circa con una quota pari al 24% del totale dei clienti bancarizzati in accordo con quanto ha messo in risalto l’Associazione Bancaria Italiana (ABI) con una nota. La quota l’anno scorso è cresciuta rispetto al 2015 del 30% quando la percentuale era invece pari al 18% del totale dei clienti bancarizzati.

Cliente bancario, accesso ai canali digitali sempre meno legato al fattore anagrafico

La fruizione dei servizi bancari attraverso i canali digitali, inoltre, è in crescita anche tra la clientela meno giovane. Per esempio, nella fascia d’età tra i 65 ed i 74 anni si accede ai servizi bancari anche via web, nel rapporto di oltre un cliente su due, disponendo di una connessione ad Internet domestica.

Clienti bancari online sempre più ‘social’

I clienti bancari, inoltre, sono sempre più ‘online’ ma anche ‘sociali’ in quanto il 17% del campione interpellato ha dichiarato di aver visitato sui social network i profili e le pagine delle banche non solo per cercare informazioni e contenuti, oppure per trovare delle risposte ai propri interrogativi, ma anche per dialogare direttamente via web.