Attentato a Londra, ecco l’impatto sulle Borse europee

borse asiatiche

In calo tutti i listini europei dopo l’attentato a Londra che ha condizionato le contrattazioni dopo le preoccupanti notizie giunte dalla capitale inglese.

L‘attentato a Londra non poteva non influenzare i listini di borsa europei che sono stati fortemente penalizzati dalle notizie preoccupanti giunte dalla City. Chiusura in rosso per il Dax di Francoforte che ha perso mezzo punto percentuale attestandosi a 11.904,12 (-0,48%). Leggermente negativo il Cac40 (- 0,15%) a 4.994,70 cosi come l’Ibex che ha perso lo 0,17%.

Più pesante, com’era ampiamente prevedibile, la perdita per l‘FTSE100 di Londra che accusa un calo dello 0,73%. Sono tre le vittime accertate nell’attentato a Londra compiuto da un terrorista che si è lanciato a bordo di un Suv contro i passanti e che poi ha accoltellato, uccidendolo, anche un poliziotto in servizio davanti a Westminster. L’uomo è stato fermato e ucciso proprio davanti al palazzo del Parlamento dove si era recato con l’intento di fare irruzione nella sede per fare una strage.

Male anche il listino olandese, in rosso dello 0,79% ma soprattutto la matita rossa mette in risalto il -4,03% di ING Groep. Un dato che non ha nulla a che vedere con l’attentato ma che è stato condizionato dalle notizie giunte in mattinata circa le inchieste che riguarderebbero il gruppo.

Rimanendo sempre nel listino olandese, spicca anche il -17,09 di Gemalto dopo la diffusione delle notizie sul taglio delle stime di utile. Brutta battuta d’arresto anche per Raiffesein Bank quotata in Borsa a Vienna che ha perso 5,58 punti percentuali dopo la vendita di quasi 10 milioni di azioni da parte di Immigon.

Un impatto, tutto sommato, modesto sulle contrattazioni di borsa che nella mattinata di oggi hanno aperto all’insegna della cautela.